• visita un luogo straordinario
  • entra in un vero castello medievale
  • ammira la magia di un panorama infinito

TORRE DELLA METOLA

Come visitare la torre Gallery foto

Quando ci si reca a piedi al Castello della Metola, il cammino è una continua ascesa e allorchè infine si giunge alla base della torre, l’esigenza di salire ancora si rende inevitabile ed eccoci allora sulla sommità nella terrazza della torre.

E’ il regno dei quattro punti cardinali, ognuno di essi ci ammalia lo sguardo: di lassù la storia, la magia. Il visitatore attento si accorge del silenzio e degli spazi infiniti. rivive mille e più anni di storia perchè tutto ciò che vede non è cambiato: i boschi e i casolari lontani sono gli stessi eppure mille anni sono passati, mille battaglie e mille altre cose sono accadute.

Personaggi storici vissuti nella torre

h

Beata Margherita della Metola

Nel 1287 nasce nel castello la Beata Margherita, dai nobili Parisio ed Emilia. Una creatura cieca e deforme che i genitori tengono nascosta e poi allontanano (muore a Città di Castello (PG) a 33 anni) venerata come una santa, è oggi patrona dei disabili.

links utili

h

Francesco Maria Santinelli

Alla fine del seicento un’altro Santinelli possedeva il castello, Francesco Maria era un personaggio allora famoso, astrologo, alchimista, poeta dell’occulto, spadaccino, cavaliere e favorito della regina Cristina di Svezia

links utili

Osservazioni Astronomiche

h

osservazione della volta celeste con ausilio di telescopi professionali e una “bacchetta”, il cielo non avrà più segreti e si mostrerà in tutta la sua magnificenza e diversitudine.

Visite guidate

PROPOSTA N° 1 (venerdì 14 luglio e venerdì 18 agosto)


camminata Caselle – Torre della Metola – Caselle + cena alle Caselle + osservazione astronomica

i miti e il cielo:

osservazione della volta celeste con ausilio di telescopi professionali e una “bacchetta”, il cielo non avrà più segreti e si mostrerà in tutta la sua magnificenza e diversitudine.

storia di un mago e di un castello:

passeggiata alla conquista della torre della metola per rivivere i fasti e le gesta di un tempo attraverso i racconti magico fantastici ispirati al grande mago alchimista Maria Francesco Santinelli. Racconti di beatitudine, amore e fede sulla vita della Beata Margherita dalla Metola.

programma (gli orari si possono definire con partecipanti):

  • ore 16:00-17:00 ritrovo Caselle o chiesa S.Stefano , passeggiata alla torre della metola (circa 30 min. andata; 20 min. ritorno)
  • ore 19:30-21:30 cena alle caselle (prodotti tipici e di stagione della Massa Trabaria) a seguire osservazione astronomica

minimo partecipanti: 15 persone, prezzo: 35€ cad.

PROPOSTA N° 2 (tutti i sabato e domenica)


partenza da Caselle – oratorio beata Margherita – chiesa Santo Stefano

  • dalle ore 10:00 – 11:00, cammino alla torre della metola visita guidata( racconti su Massa Trabaria, Santinelli, beata Margherita) – merenda al sacco alla torre ( pane, pizza, crostate fatte in casa, salumi, formaggi, erba di campo)

minimo partecipanti: 10 persone, prezzo: 15€ cad.

E' possibile prenotare delle visite guidate

chiama e richiedi maggiori informazioni

Pietro: 346 0516748
Max: 347 8607585
conteessa@libero.it
Facebook Max Pax

mappa | dove siamo

Come arrivare:


  • Dalla riviera adriatica e romagnola, uscire dall’autostrada a Fano, prendere la superstrada in direzione Urbino, poi arrivati a Fermignano proseguire fino a Sant’Angelo in Vado.
  • Dall’umbria e toscana, uscire dall supestrada E45 a San Giustino e proseguire per il valico di Bocca Trabaria fino a Sant’Angelo in Vado.
  • A Sant’Angelo in Vado seguire le indicazioni per Apecchio, dopo pochi chilometri svoltare a destra su strada sterrata seguendo le indicazioni “Agriturismo Le Caselle”.